Cenni storico-geografici su Gravina in Puglia, in Provincia di Bari

Informazioni geografiche e storiche relative al comune di Gravina in Puglia

Cenni storico-geografici su Gravina in Puglia, in Provincia di Bari

I

n Provincia di Bari, nella regione Puglia, si insinua Gravina in Puglia insieme ai suoi oltre quarantaquattromila abitanti che deriva il proprio nome dalle gravine, insieme di spaccature della crosta terrestre; il suo territorio è contiguo ai Comuni di Altamura e di Ruvo di Puglia e si estende su una superficie di quasi quattrocento chilometri quadrati.

Gravina in Puglia, che si pone sulla linea di confine tra la Basilicata e la Puglia, comprende le tre frazioni di Pantanella, di Murgetta e di Dolcecanto che vanno ad arricchire il territorio; gli abitanti prendono il nome di Gravinesi e hanno come Santo patrono San Michele Arcangelo.

Gravina in Puglia ha una consolidata storia alle spalle, difatti la zona risulta abitata già all'età del bronzo. Il territorio venne occupato dai Romani e in seguito dai Normanni fino a quando passò nelle mani di Roberto d'Angiò nel Trecento, il quale organizzò una fiera che da allora diventò famosa.

La zona appartiene alla Murgia occidentale e fa della coltivazione del grano una delle maggiori attività benchè non manchino di certo gli uliveti che il visitatore non potrà fare a meno di osservare.

Il clima mediterraneo favorisce la presenza dell'uomo per i suoi inverni particolarmente miti benchè l'estate, secca e calda, possa raggiungere alte temperature superiori ai trentotto gradi centigradi.

Gravina in Puglia accoglie il famoso Duomo costruito nell'undicesimo secolo, in stile rinascimentale con qualche influsso gotico e romanico, con un rosone sul lato destro; altrettanto interessante è l'interno della Chiesa di San Michele, scavata nella roccia e sviluppata su cinque navate.

Articoli correlati